Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Importante: la regolamentazione della formazione universitaria degli psicologi in Italia sotto esame

La qualità della formazione psicologica in Italia è minacciata dalla proliferazione di corsi telematici. Scopri le nuove regole proposte per garantire standard elevati.
  • Il decreto ministeriale del 2019 che limitava l'insegnamento online al 10% per i corsi di psicologia è stato annullato.
  • Le università telematiche sono cresciute significativamente, con 11 istituzioni operative in Italia.
  • La legge 8 novembre 2021 n. 163 ha reso abilitanti le lauree in psicologia, integrando tirocinio e esame di stato nel corso di studi.

La Formazione Universitaria degli Psicologi: Un Problema di Regolamentazione

Nel 2019, la Camera dei Deputati, con l’ordine del giorno n. 9/2222-A/51, impegnava il Governo a uniformare i criteri della formazione universitaria degli psicologi (LM56) a quelli della laurea in scienze della formazione primaria (LM85bis), limitando l’erogazione a distanza al massimo del 10%. La motivazione era chiara: il lavoro dello psicologo ha la stessa delicatezza di quello dell’insegnante della scuola primaria e va trattato allo stesso modo.

La Conferenza dei Rettori delle Università italiane, il 18 dicembre 2019, accoglieva questa indicazione, traducendola in un decreto ministeriale (DM 1171 del 23 dicembre 2019). Tuttavia, questo decreto è stato annullato poco dopo con un cavillo burocratico, e la pandemia del 2020 ha ulteriormente complicato la situazione, sdoganando le modalità di insegnamento online.

Le università telematiche, godendo di una sorta di extraterritorialità rispetto alle regole che tutte le altre università italiane devono osservare, hanno visto una massiccia presenza nella formazione psicologica. Nonostante la legge 163/2021 abbia reso abilitanti le lauree in psicologia, la situazione attuale rimane problematica.

Il confronto tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) e le rappresentanze del mondo accademico ha portato alla condivisione di un documento che ribadisce come le lauree telematiche non siano in linea con le normative e le esigenze formative della professione sanitaria di psicologo. Il Governo, attraverso la Ministra dell’Università Bernini e il Ministro della Salute Schillaci, è chiamato a definire regole più chiare per evitare una concorrenza sleale e garantire una qualità formativa adeguata.

La Legge 3/2018 e l’Abilitazione delle Lauree in Psicologia

La legge 3 del 2018 ha riconosciuto la professione psicologica come sanitaria, sancendo il ruolo cruciale degli psicologi nel promuovere la salute e nel processo di cura e gestione delle malattie. Tuttavia, la formazione universitaria dei futuri psicologi non ha seguito la normativa prevista per le professioni sanitarie, consentendo la proliferazione di corsi di laurea in psicologia in modalità esclusivamente telematica.

Nel 2019, un decreto del Ministero dell’Università stabiliva che le lauree in psicologia non potevano essere erogate in modalità telematica. Questo decreto è stato ritirato per un cavillo burocratico, ma la sostanza rimane. La legge 8 novembre 2021 n. 163 ha reso abilitanti le lauree di quattro professioni sanitarie, tra cui quella di psicologo, integrando il tirocinio professionalizzante e l’esame di stato nel corso di studi.

La domanda che emerge è se un corso universitario che forma e abilita professionisti sanitari possa essere svolto in modalità totalmente o prevalentemente online. La qualità del corpo docente e la necessità di attività pratiche professionalizzanti sono questioni cruciali che devono essere affrontate per garantire una formazione adeguata.

Università Telematiche: Pro e Contro

Le università telematiche offrono corsi di laurea e formazione accademica riconosciuti dallo Stato, sfruttando tecnologie digitali per l’erogazione delle lezioni. Queste istituzioni sono soggette a criteri di selezione stretti, procedure di accreditamento e valutazioni periodiche. In Italia, ci sono solo 11 università telematiche abilitate e operative, con alcune che assorbono la maggior parte del mercato, come l’Università telematica “Pegaso” e l’Università degli studi “Niccolò Cusano”.

Le università telematiche offrono flessibilità negli orari delle lezioni, accesso ai contenuti didattici in qualsiasi momento e la possibilità di seguire i corsi da qualsiasi dispositivo. Tuttavia, esistono anche critiche e percezioni negative riguardo alla facilità degli esami, alla qualità dell’insegnamento e ai costi delle rette annuali. Le università telematiche sono spesso considerate meno prestigiose rispetto alle università tradizionali, e la mancanza di attività di laboratorio e di ricerca è vista come un difetto significativo.

Nonostante queste critiche, le università telematiche rappresentano una realtà in crescita, offrendo opportunità di istruzione superiore a studenti che non potrebbero frequentare un’università tradizionale. La pandemia ha accelerato l’adozione della formazione a distanza, e molte delle innovazioni introdotte durante questo periodo sono destinate a rimanere.

Bullet Executive Summary

La formazione universitaria degli psicologi in Italia è al centro di un dibattito acceso riguardo alla regolamentazione delle modalità di insegnamento telematico. La legge 3/2018 ha riconosciuto la professione psicologica come sanitaria, ma la proliferazione di corsi di laurea in psicologia in modalità esclusivamente telematica solleva preoccupazioni sulla qualità della formazione. Le università telematiche offrono flessibilità e accessibilità, ma devono affrontare critiche riguardo alla facilità degli esami, alla qualità dell’insegnamento e ai costi delle rette annuali. Il Governo è chiamato a definire regole più chiare per garantire una formazione adeguata e prevenire una concorrenza sleale.

La psicologia cognitiva ci insegna che l’apprendimento è un processo complesso che richiede interazione, feedback e pratica. Le modalità di insegnamento telematico devono essere progettate per facilitare questi elementi, garantendo che gli studenti non solo acquisiscano conoscenze teoriche, ma sviluppino anche competenze pratiche e professionali.

Inoltre, la psicologia comportamentale sottolinea l’importanza del rinforzo positivo e del supporto sociale nell’apprendimento. Le università telematiche devono trovare modi innovativi per fornire questo supporto, utilizzando tutor, gruppi di studio online e altre risorse per creare un ambiente di apprendimento coinvolgente e motivante.

In conclusione, mentre le università telematiche offrono molte opportunità, è essenziale che la regolamentazione e la qualità della formazione siano attentamente monitorate per garantire che gli studenti ricevano un’istruzione che li prepari adeguatamente per le loro future carriere professionali.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *